La stagione delle fiere è iniziata ed il team di Winebroker, dopo la trasferta di febbraio a Montpellier, vola a Parigi per il Salon des Vins des Vignerons Indépendants , ospitato nel centro fieristico Espace Champerret. Il Salone, organizzato dal circuito di viticoltori francesi Vignerons Indépendants e arrivato alla 23esima edizione, raggruppa quest’anno oltre 500 produttori provenienti da tutte le regioni vinicole francesiper un totale di più di 800 denominazioni e sotto zone differenti

tra cui Bordeaux, Bourgogne, Champagne, Chablis, Crémant, Pays d’Oc, Sauternes e Savigny-lés-Beaune.

Il nostro team inizia oggi un nuovo percorso gustativo tra gli stand del Salone di Parigi per selezionare i migliori Vigneron Indépendant da inserire a fianco di quelli già presenti nel catalogo aziendale come lo Chateau Dudon, lo Chateau Fontbaude, lo Chateau Ladesvignes, il Domaine Cachat-Ocquidant, il Domaine de Joy, il Domaine de la Motte, il Domaine de L'Herbe Sainte, Michel Gonet e Robert Allait.

Quelli presenti all’Espace Champerret sono sono grandi prodotti rinomati in tutto il mondo, molto diversi da loro ma accomunati dalla qualità che viene garantita dal sistema di produzione dei Vigneron Indépendant. Nata nel 1976 nel sud della Francia per volontà di un manipolo di vignaioli desiderosi di rivendicare e proteggere la propria indipendenza e di incentivare gli scambi commerciali e lo sviluppo economico, l’associazione francese conta oggi ben 7.000 membri operanti in tutte le regioni vinicole del Paese. Per far parte dei Vigneron Indépendant i viticoltori devono rispettare le regole contenute nella Carta dell’associazione che prevedono che il vignaiolo segua dall’inizio alla fine il processo produttivo con attenzione e cura, dalla coltivazione della vigna alla commercializzazione del prodotto finito, attraverso l’uso di metodi innovativi di lavoro che garantiscano il rispetto dell’ambiente e la salvaguardia del patrimonio naturale e culturale che il vignaiolo si impegna a conservare e difendere.


I vignaioli indipendenti francesi sono organizzati in una confederazione nazionale ed in federazioni regionali che garantiscono la difesa delle attività e degli interessi degli associati e si ritrovano ogni anno in saloni organizzati in alcune città della Francia.
L’atmosfera che si respira in questi spazi fieristici rispecchia i valori e la mission dell’associazione: gli stand riservati ai produttori sono tutti uguali e dietro ad ognuno è possibile incontrare un orgoglioso vignaiolo pronto a declamare le virtù dei propri vini attraverso l’appassionato racconto delle diverse e accurate fasi del processo che porta l’uva a trasformarsi nel prezioso nettare.